8 Maggio 2024
Se, fino ad alcuni anni fa, l’acronimo SEO era noto quasi esclusivamente agli addetti ai lavori (ossia ai marketer), la sua definizione e la sua importanza in una strategia di marketing sono oggi almeno familiari anche alle aziende che si trovano a strutturarla (o richiederla!). La Search Engine Optimization è infatti fondamentale per garantire che un sito web sia visibile sui motori di ricerca e possa intercettare correttamente gli utenti che cercano specifici servizi, prodotti o informazioni Sintetizzando quanto più possibile, la SEO è l’insieme delle pratiche finalizzate a ottimizzare un sito web per i motori di ricerca – come Google, Bing o Yahoo, solo per citarne tre – al fine di migliorare il posizionamento delle sue pagine tra i risultati di ricerca organica (ossia la SERP, Search Engine Results Page), che vengono visualizzati quando un utente effettua, appunto, una ricerca.  La SERP mostra una lista di link organici, annunci pubblicitari, snippet in evidenza, elementi multimediali e altre informazioni rilevanti correlate alla query di ricerca dell'utente. È dunque il principale punto di contatto tra gli internauti e i risultati delle ricerche online, e gli algoritmi dei motori di ricerca determinano quali risultati vengono visualizzati e in che ordine. Perché la SEO è imprescindibile per qualunque sito web.

Perché la SEO è imprescindibile per qualunque sito web

I motivi per cui la SEO è assolutamente indispensabile per il successo di un sito web sono diversi. Il primo è naturalmente legato alla visibilità online: dal momento che la maggior parte del traffico sul web è generata attraverso i motori di ricerca (a tal proposito, dai un’occhiata a questo report di HubSpot), un posizionamento ottimale aumenta la visibilità del sito e amplifica la possibilità di essere trovati da utenti interessati. Il secondo è connesso a fiducia e credibilità: gli utenti tendono infatti a fidarsi di e ad affidarsi a siti web che appaiono tra i primi risultati di ricerca, percependoli come più autorevoli e attendibili (Backlinko segnala che i siti in prima posizione hanno addirittura dieci volte più probabilità di ricevere un click rispetto a quelli posizionati in decima posizione). Inoltre, un buon posizionamento SEO aumenta significativamente il traffico organico verso il sito, e con esso le opportunità di conversione e raggiungimento degli obiettivi di business prefissati. Il fattore della competitività dovrà anch’esso essere tenuto in considerazione: in un panorama digitale sempre più affollato e agonistico, la concorrenza per l'attenzione degli utenti è infatti molto alta. La SEO permette di competere efficacemente, garantendo al sito web una visibilità e una presenza online costanti e rilevanti, soprattutto sul medio-lungo periodo. Infine, non dimentichiamo la user experience: la SEO non riguarda solo l'ottimizzazione dei motori di ricerca, ma anche l'ottimizzazione dell'esperienza degli utenti sul sito web. Migliorare la navigabilità, la velocità di caricamento delle pagine, la struttura dei contenuti e la loro qualità contribuisce a migliorare il modo in cui i visitatori fruiscono il sito. Sintetizzato in passaggi sequenziali, questo processo può essere illustrato come segue:
  • Analisi preliminare della situazione di partenza: è prima di tutto importante comprendere la situazione attuale del sito web, valutando la sua performance SEO, identificando eventuali problemi o criticità e analizzando la concorrenza per individuare “dos” e “don’ts” che potrebbero rivelarsi interessanti a livello strategico.
  • Definizione degli obiettivi: sarà poi necessario stabilire gli obiettivi specifici che si vogliono raggiungere con la strategia SEO. Essi possono includere il miglioramento del posizionamento esistente, l’aumento del traffico organico con finalità di brand awareness, la generazione di lead, la massimizzazione delle possibili conversioni, il presidio del mercato rispetto a specifiche parole chiave e altro ancora. 
  • Ricerca delle keyword: uno dei pilastri fondamentali della SEO è la ricerca delle parole chiave. Questo processo consiste nell'identificare le parole e le frasi più rilevanti utilizzate dagli utenti durante le ricerche online relative al settore di riferimento del sito web.
  • Ottimizzazione on-page: riguarda l'ottimizzazione dei singoli elementi delle pagine web, come il contenuto, i titoli, le meta description, le URL e le immagini, al fine di renderli più pertinenti e rilevanti per le parole chiave target.
  • Ottimizzazione off-page: oltre all'ottimizzazione on-page, è sempre importante lavorare anche sull'ottimizzazione off-page, che comprende attività esterne al sito web come la costruzione di link di qualità (link building), l’engagement sui social media e la gestione delle recensioni online.
  • Creazione di contenuti di qualità: la definizione e stesura di contenuti rilevanti, informativi e qualitativamente eccellenti è essenziale per attrarre e coinvolgere gli utenti, oltre che per migliorare il posizionamento organico del sito web.
  • Monitoraggio e analisi dei risultati: infine, è importante monitorare costantemente le performance del sito web utilizzando strumenti analitici, valutando l'efficacia delle strategie implementate e apportando eventuali aggiustamenti in base ai risultati ottenuti.

Contenuti di qualità: al cuore di una strategia SEO di successo

Ricordiamo che la qualità dei contenuti è al cuore di qualunque strategia SEO di successo: non è un caso che si dica che “content is king”!  Creare contenuti di qualità significa assicurarsi che non siano solo ottimizzati per i motori di ricerca, ma anche – e soprattutto - informativi, pertinenti e coinvolgenti per gli utenti. Oltre che coesi (ossia legati da un filo conduttore logico e comprensibile) e coerenti con le tematiche da trattare, i contenuti dovranno inoltre essere originali e unici, evitando il plagio di content preesistenti: dovranno quindi offrire un oggettivo valore aggiunto rispetto ad altri contenuti sullo stesso argomento.  All’interno di un contenuto di qualità, le parole chiave verranno integrate in modo naturale, logico e organico, senza forzature né ripetizioni eccessive. In più, l’aggiunta di elementi multimediali come immagini, video, grafici o infografiche potrà arricchire il contenuto e renderlo ancora più interessante e coinvolgente per gli utenti.

Come la grafica del sito può influenzare la SEO

A rivestire una notevole importanza nel successo di una strategia SEO è anche la grafica del sito web. Essa genera infatti un impatto sotto diversi punti di vista, primo fra tutti quello della user experience (UX): una buona grafica contribuisce a migliorare l'esperienza complessiva dell'utente sul sito web, influenzando positivamente il tasso di rimbalzo, il tempo trascorso sul sito e altre metriche di coinvolgimento, che a loro volta possono avere un impatto positivo sul posizionamento organico. La grafica influenza anche la velocità di caricamento del sito web. Se troppo pesante o scorrettamente ottimizzata, essa potrà ad esempio provocare un rallentamento, peggiorando l’UX e condizionando negativamente la SEO. Dal momento che i motori di ricerca tengono conto della velocità di caricamento come fattore di ranking, un sito web con una grafica leggera e veloce avrà maggiori probabilità di posizionarsi correttamente tra i risultati di ricerca. Per quanto riguarda l’aspetto dell’architettura del sito, un’interfaccia ben progettata può contribuire a una migliore struttura di navigazione e a un flusso delle informazioni più chiaro e intuitivo. Ciò faciliterà la navigazione degli utenti e dei motori di ricerca attraverso il sito web, migliorando l'indicizzazione e la comprensione del contenuto. Contestualmente, anche l’inserimento di testo alternativo per le immagini (alt text) si dimostrerà un elemento importante per l'accessibilità del sito web e per la SEO, perché permetterà ai motori di ricerca di comprendere meglio ciò che le immagini mostrano, migliorandone indicizzazione e posizionamento. Infine, va menzionato il cruciale aspetto della mobile responsiveness: la grafica del sito web deve sempre essere ottimizzata per dispositivi mobili, ossia deve garantire una visualizzazione e un'esperienza utente coerenti su diversi device e dimensioni dello schermo. La mancanza di un design responsive influenza negativamente la SEO poiché i motori di ricerca favoriscono i siti web che offrono una buona esperienza anche da smartphone e tablet. Perché affidarsi a consulenti SEO professionisti.

Perché affidarsi a consulenti SEO professionisti

Affidarsi a professionisti esperti in SEO può davvero fare la differenza nel successo del tuo sito web: una consulenza SEO specializzata ti aiuterà infatti a identificare la tua nicchia di posizionamento e le opportunità di miglioramento in termini di esperienza utente, a sviluppare una strategia ad hoc e a monitorare i progressi nel tempo in modalità data-based.  Il supporto di consulenti SEO sarà anche vantaggioso in termini di tempo e risorse dedicati alla tua strategia di marketing: strutturare e mettere in atto una SEO strategy richiede infatti investimenti e monitoraggio costanti, e delegare queste attività a professionisti ti permetterà di risparmiare tempo prezioso, concentrandoti su altre attività chiave del tuo business. Naxa ha iniziato la propria attività nel 2007 proprio come SEO agency e, in diciassette anni, ha aiutato centinaia di aziende di vari settori e dimensioni a ottenere un posizionamento eccellente per keyword informative e transazionali, contribuendo attivamente al successo del loro business. Oggi, è un’agenzia di comunicazione integrata che ha ampliato la sua rosa di servizi senza però perdere la competenza tecnica acquisita negli anni. Vieni a prendere un caffè da noi e parliamo della SEO che può favorire al meglio il tuo business! 

Condividi articolo